martedì 13 marzo 2018


Occhi di Bue




Che delizia questi dolcetti, amici, il merito però non è solo mio, ma anche della confettura Bio che ho usato!!!
La RIGONI DI ASIAGO infatti, leader nel settore confetture Biologiche, e non solo, ha un sapore che dovete assolutamente provare , vi rimanda al passato, alla tradizione, ai barattoli della nonna per intenderci,





Proprio oggi infatti sono stata omaggiata dall'azienda di questa meraviglia, felice come una bimba, ho scartato il pacco dono e assaporatone la bontà ho realizzato questi pasticcini per voi!!!

per la pasta frolla ho usato:


INGREDIENTI:
400 gr di farina
200 gr di burro
1 uovo e 1 tuorlo
200 gr di zucchero
1 cucchiaino di lievito
buccia di limone 
confetture FIORDIFRUTTA RIGONI a piacimento ( io le adoro tutte)


ProcedimentoPreparate la pasta frolla utilizzando il metodo della sabbiatura, in modo da ottenere una pasta più friabile rispetto all’impasto classico.
Formate la classica fontana di farina sulla spianatoia e aggiungete il burro a temperatura ambiente al centro.

 Amalgamate la farina al burro velocemente con la punta delle dita, quindi aggiungete lo zucchero, il lievito e poi l’uovo e la scorza di limone gratuggiata.
Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo e non appiccicoso.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela a riposare nel frigorifero per almeno mezz’ora.

Riprendete la pasta frolla dal frigorifero e stendetela su un piano infarinato ad un’altezza di 1 cm circa con l’aiuto di un mattarello. Prendete la formina che avete scelto per i vostri occhi di bue e ricavatene tanti dischi di pasta frolla.
Prendete i dischi di pasta frolla appena creati e metteteli su una teglia rivestita di carta forno. Con una formina concentrica più piccola di qualche centimetro rispetto a quella che avete utilizzato in precedenza, bucate nel centro la metà dei dischi di pasta frolla ottenuti.


Cuoceteli in forno per 10/15 minuti a 180°, devono rimanere abbastanza chiari.
Sfornate i biscotti e fateli raffreddare. Spolverizzate le parti con il buco di abbondante zucchero a velo, mentre mettete un paio di cucchiai di confettura rigoni al centro dei dischi interi. Unite le due parti, poggiando il disco bucato, ovviamente con la parte dello zucchero a velo rivolta verso l’alto, su quello con il ripieno e pressando leggermente per farli aderire bene.
et voilà, pronti da gustare, unica accortezza FATE ATTENZIONE creano dipendenza!!!


Fin dal suo lancio, nella metà degli anni ’90, Fiordifrutta si è conquistata la fedeltà e la passione dei consumatori, divenendo la confettura leader in Italia.
Fiordifrutta viene prodotta con la migliore frutta biologica, selezionata dalle migliori aree di provenienza e raccolta a perfetta maturazione con la sola aggiunta di succo di mela e la pectina da frutta. Viene lavorata a temperatura ambiente per conservare al meglio il sapore e il profumo della frutta appena colta, non contiene zuccheri aggiunti, aromi artificiali, coloranti…
Fiordifrutta è un prodotto di alta qualità, che rappresenta l’impegno dell’azienda nel voler offrire ogni giorno solo il meglio al proprio consumatore.
Oggi Fiordifrutta viene proposta in ben 25 gusti differenti, dai frutti Classici (Fragole e fragoline di bosco, Albicocche, Frutti di bosco, Pesche, ecc…) a quelli più esclusivi e originali (Rosa Canina, Pompelmo Rosa, Uva Spina, Melograno, ecc…).


per ulteriori curiosità visitate il sito  www.rigonidiasiago.com


troverete anche un servizio clienti disponibile, pronto ad accogliere ogni vostra richiesta
Servizio Assistenza Consumatori: 800.851451

a presto amici zuccherosi!!!
800-851-451

giovedì 22 febbraio 2018



Bofrost: il negozio di surgelati online che arrivano 
direttamente a casa tua















































Cari amici zuccherosi, oggi voglio parlarvi della mia fantastica esperienza di degustazione avuta con Bofrost* proprio pochi giorni fa.
Conoscevo già quest'azienda per via della pubblicità e perché avevo già acquistato in passato dei prodotti eccellenti. Potete immaginare la mia gioia quindi quando sono stata contattata da Bofrost per testare i loro prodotti!

Pochi giorni fa ha suonato alla porta il corriere, portandomi a casa una meravigliosa gift box: un menù completo a base di pesce, dalla delicatezza che conquista, come ad esempio i raffinati filetti di limanda, pescato nell’oceano Pacifico, al profumo di lime.




















Il sito dell’azienda è un vero e proprio negozio di surgelati online con un ricco catalogo di prodotti per tutti i gusti. Dando un'occhiata al sito si nota subito la loro filosofia:

Bofrost*, sinonimo delle migliori materie prime e ingredienti. Con la surgelazione rapida preserviamo i nutrienti e le vitamine contenute negli ingredienti portando sulla tua tavola una qualità eccellente e gustosa. Sempre!”

Il mio pacco conteneva nello specifico un menù di pesce, con tanti gustosi prodotti, tra cui:

Mini gatto' mozzarella e spinaci




















Gustosi snack a base di patate e spinaci, con un cuore filante di mozzarella all'interno. Velocissimi da preparare, io li ho assaggiati per un irresistibile aperitivo. Che bontà! Li adoro, sono davvero i miei preferiti!


Sfizi di mare con mazzancolle e agrumi

Stuzzicanti snack a base di merluzzo surgelato proveniente dall’Alaska e mazzancolle tropicali, profumati al limone e arancia. 
Li ho proposti ai miei commensali come finger food da accompagnare con gustose salsine. Hanno decisamente apprezzato!





Lasagne al salmone e biete erbette

Poco tempo per cucinare ma nessuna voglia di rinunciare al gusto? In questo caso è perfetto un piatto pronto, se poi è speciale come questa lasagna surgelata dalla cottura rapidissima, che abbina il sapore inconfondibile del salmone affumicato a delicate biete, accompagnate dall’immancabile besciamella… il successo è assicurato!
Una portata pregiata, ideale per una cena raffinata o per un pranzo dall’originale sapore.  Ha un gusto davvero delicato ed invitante al tempo stesso.

























Patate a fette

Comodissime patate, già tagliate a sottili fettine. Con queste ultime ho creato una ricettina veloce e deliziosa, che vi propongo.

Su una teglia ho intervallato le patate surgelate Bofrost (500 gr) con 200 gr di prosciutto cotto, 2 cucchiaini di cipolla bianca secca disidratata (facoltativo), 200 gr di formaggio filante e un paio di cucchiai di pangrattato da spolverare alla fine.
Aggiungere dei fiocchetti di burro e infornare a 200° per 20 minuti.




















Et voilà! Ecco il risultato: un gusto saporito e croccante che allieterà il vostro palato! Fa anche rima :D


Mini delizia cremino

Il menù si conclude con questi deliziosi dolcetti. Una nuova golosità ispirata al famoso ed amato cioccolatino piemontese: semifreddo al cioccolato alle nocciole gianduia, sulla base di morbido pan di Spagna con bagna al gusto vaniglia. Una deliziosa crema al cioccolato alle nocciole gianduia lo decora con eleganza.
Amici, non potete capire se non lo provate… a dir poco godurioso!



Cono gelato crema catalana





















Dimenticavo! In una pausa pomeridiana mi sono concessa questa croccante e cremosa dolcezza. Un cono gelato all’originalissimo gusto di crema catalana con croccante copertura al cacao, impreziosita da granelli dorati di mandorle caramellate… Assolutamente irresistibile.

Surgelati di qualità

Grazie alla moderna "tecnologia del freddo" tutti i surgelati Bofrost* raggiungono i -18°C nel più breve tempo possibile. Questo velocissimo abbassamento di temperatura è il primo “segreto” della loro superiore bontà e qualità. Infatti, la rapida cristallizzazione dell'acqua contenuta negli alimenti “blocca” istantaneamente le vitamine e le altre sostanze nutritive, preservandole dal naturale ma inesorabile “impoverimento” dopo la raccolta o la preparazione. Inoltre, la rapida formazione dei cristalli di ghiaccio mantiene inalterata la struttura cellulare, e quindi la consistenza, l'aspetto e il sapore di ogni prodotto.

Quello che a mio avviso è molto importante è la garanzia di rispettare la catena del freddo: i prodotti mantengono ininterrottamente la temperatura di -18°C, assicurando così la perfetta conservazione degli alimenti surgelati. Questo è possibile solo grazie una puntuale efficienza organizzativa, da non sottovalutare soprattutto nella fase del trasporto, a temperatura controllata, grazie alla consegna diretta a domicilio.

La mission aziendale si basa su alti standard di qualità, garantiti durante ogni fase di lavorazione: dalla preparazione alla scelta degli ingredienti, su cui vengono eseguiti severi controlli, fino all'arrivo sulle nostre tavole.
Ho letto sul loro sito che l'azienda effettua oltre 1.000.000 controlli all'anno. Basta questa cifra per capire quanto Bofrost* tenga alla sicurezza, oltre che alla bontà, dei suoi prodotti.
Dopo i controlli preliminari, infatti, tutti i prodotti devono superare un'ulteriore serie di esami da parte di quattro diversi laboratori: di scomposizione, microbiologico, chimico e organolettico.
In altre parole: ogni piatto Bofrost* che assaporiamo comodamente a casa, è stato sottoposto in media a 48 ore di controlli incrociati, da parte di un qualificato team di tecnici specializzati. Fantastico direi!

Come ordinare su Bofrost

Consiglio di provare tutti i prodotti Bofrost* che ho assaggiato io (e perché no anche altri!) a chi è sempre di corsa ma non vuole rinunciare al gusto, alla bontà e all'eleganza.
Ho riscontrato cortesia e disponibilità nel servizio clienti, nessuna pressione commerciale ma solo gran cura nel consigliare al meglio nella scelta dei prodotti e fornire tutte le informazioni sulle caratteristiche degli stessi. Un servizio davvero di qualità.

Ricevere i prodotti è facilissimo: gli ordini si possono fare comodamente da casa utilizzando persino il proprio cellulare, Bofrost* infatti è molto social: è presente su Facebook, Instagram e Pinterest e scaricando l'APP b*Plus si può accedere dal proprio smartphone al mondo Bofrost* contattando direttamente il venditore.
La consegna a domicilio è gratuita e se un prodotto non dovesse soddisfare l'azienda stessa lo sostituirà o rimborserà il cliente. Per il pagamento l'azienda accetta anche i buoni pasto oltre a carta di credito o Bancomat. Sul sito si può pagare la spesa in anticipo in modo facile, comodo e sicuro.

Per chi volesse altre informazioni o volesse contattare il servizio clienti, può farlo chiamando gratuitamente il numero verde 803030: esperti operatori risponderanno a tutte le curiosità, dandoti consigli in merito ai prodotti.

giovedì 8 febbraio 2018




CHIACCHIERE









e' CARNEVALE AMICIIIIIIIIIII,
Ho sempre adorato questa festa, e sin da piccolina mi travestivo, divertendomi un mondo,
Da buona siciliana , ho trascorso spesso tale periodo ad Acireale se capitate da quelle parti passate amici, non ve ne pentirete!!!
Il Carnevale di Acireale, è uno dei più antichi della Sicilia e si svolge ogni anno nella città di Acireale, in provincia di Catania. Tra le sue caratteristiche vi è la sfilata di carri allegorici; in alcuni di essi si utilizzano migliaia di fiori freschi disposti uno a fianco all'altro e perciò sono detti carri infiorati
I carri danno il loro spettacolo anche di notte, attraverso migliaia di lampadine e luci, movimenti spettacolari e scenografie in continua evoluzione durante le esibizioni. 



 ECCO PER VOI UNA RICETTINA IMMANCABILE, LE CHIACCHERE, FRAPPE O BUGIE CHE DIR SI VOGLIA!!!



Ingredienti:


250 gr fatina 00
250 gr farina Manitoba
5 gr sale
4 uova
80 gr mielemielbio
40 gr burro morbido
aroma di vaniglia

Impastare tutti gli ingredienti, 













stendere in sfoglia sottile e friggere in abbondante olio bollente.






per questa ricettina facile facile ho utilizzato questo buonissimo Miele Mielbio della linea RIGONI



dovete assolutamente provare questo miele perchè

Mielbio è incomparabile

Perché

    • contiene naturalmente, oltre a zuccheri semplici, sostanze antiossidanti, battericide e antibiotiche, che possono contribuire al benessere di chi lo consuma;
    • i F.lli Rigoni sono esperti di miele da oltre 90 anni e sanno scegliere il meglio per voi;

Perché

    • proviene dalle aree di raccolta più vocate e esclusive esistenti in Italia, vere oasi naturalistiche;
    • è biologico al 100%. Dal 1992 la Rigoni di Asiago produce miele biologico: raccolto in ambienti incontaminati, da alveari che non utilizzano sostanze chimiche per prevenire e combattere le malattie delle api;

Perché

  • mantiene intatte le proprietà naturali. Per fare ciò, i F.lli Rigoni hanno messo a punto un processo di trasformazione unico ed esclusivo, con il quale il miele non viene riscaldato, ma viene lavorato a temperatura ambiente. E’ importante sapere che ciò facendo il miele conserva i suoi preziosi micronutrienti: sostanze che sviluppano un’attività antibatterica, antiossidante e anche antibiotica. Queste proprietà si inattivano riscaldando il miele, anche per poco tempo, a temperatura superiore a 37°c;
  • grazie alla preparazione e alla competenza dei suoi apicoltori di fiducia, la Rigoni di Asiago può offrire ai consumatori una ricca varietà di mieli, ciascuna delle quali infinitamente ricca di sapori e di profumiAbeteAcaciaArancioCastagnoEucaliptoFiori di campoLimoneMiele del BoscoMandarinoMeloTarassacoTiglioTimo.
Tutti i Mielbio vengono prodotti nello stabilimento della Rigoni di Asiago, situato sull’Altopiano di Asiago.
Mielbio va consumato preferibilmente entro 36 mesi dalla data di confezionamento.

domenica 7 gennaio 2018

                                     

                                         PIPARELLI



Avete mai assaggiato i piparelli???





Per queste feste natalizie ho creato dei pacchettini dolci da regalare alle persone care, preparati con mandorle, buon miele e tanto amore...



Questa ricetta la preparava spesso Nonno Michele, la casa assumeva un profumo di festa già solo sentendone il profumo, la cannella si sprigionava fin su per le scale,
 ed era subito Natale...




Ingredienti

  • +
  • +
  • +
  • +
  • +
  • +
  • +
  • +
  • +
  • +
  • +
  • +
Impastare su di una spianatoia la farina, setacciata, con lo zucchero, lo strutto tagliato a pezzetti, il miele, gli aromi, il cucchiaio di scorza d'arancia, ed il bicarbonato, aggiungendo, aggiungere un po' d'acqua a filo fino a ottenere una pasta liscia e omogenea, e come ultimo ingrediente, le mandorle intere. 





Con l'impasto ottenuto creare dei filoni allungati larghi 5 cm, disporli su una teglia rivestita con carta da forno.







 Quindi cuocere i filoni di pasta in forno preriscaldato a 180° fino a doratura (20-30 minuti). A cottura completata, estrarre la teglia dal forno e lasciare che i filoni dei piparelli si raffreddino.



Dopo l'affettatura in modo trasversale rimettere in teglia le fette adagiandole sulla parte tagliata e cuocere di nuovo in forno impostato a 150°, avendo cura di girare i piparelli a metà cottura in modo che si possano asciugare e dorare ulteriormente da entrambi i lati (10 minuti circa). 















questi deliziosi dolcetti si possono accompagnare con un buon the,
 che potrete dolcificare con un delizioso miele d'arancia rigoni di asiago ovviamente!
bontà bio!!!


Mielbio è incomparabile

Perché

    • contiene naturalmente, oltre a zuccheri semplici, sostanze antiossidanti, battericide e antibiotiche, che possono contribuire al benessere di chi lo consuma;
    • i F.lli Rigoni sono esperti di miele da oltre 90 anni e sanno scegliere il meglio per voi;

Perché

    • proviene dalle aree di raccolta più vocate e esclusive esistenti in Italia, vere oasi naturalistiche;
    • è biologico al 100%. Dal 1992 la Rigoni di Asiago produce miele biologico: raccolto in ambienti incontaminati, da alveari che non utilizzano sostanze chimiche per prevenire e combattere le malattie delle api;

Perché

  • mantiene intatte le proprietà naturali. Per fare ciò, i F.lli Rigoni hanno messo a punto un processo di trasformazione unico ed esclusivo, con il quale il miele non viene riscaldato, ma viene lavorato a temperatura ambiente. E’ importante sapere che ciò facendo il miele conserva i suoi preziosi micronutrienti: sostanze che sviluppano un’attività antibatterica, antiossidante e anche antibiotica. Queste proprietà si inattivano riscaldando il miele, anche per poco tempo, a temperatura superiore a 37°c;
  • grazie alla preparazione e alla competenza dei suoi apicoltori di fiducia, la Rigoni di Asiago può offrire ai consumatori una ricca varietà di mieli, ciascuna delle quali infinitamente ricca di profumiAbeteAcaciaArancioCastagnoEucaliptoFiori di campoLimoneMiele del BoscoMandarinoMeloTarassacoTiglioTimo.
fate come me provateli tutti!!!



mercoledì 4 ottobre 2017

LEONARDI 
ACETO BALSAMICO


..e poi torni a casa da un  viaggio
e ti ritrovi ad aprire un elegante pacchetto,
 contenente questa meraviglia...
grazie infinite per questo prezioso dono!!!
a breve lo utilizzero' in numerose ricette





www.acetaialeonardi.it

L'Azienda Agricola Leonardi ha origini nel 700 ma è dalla seconda metà dell'800 che si dedica esclusivamente alla produzione di Aceto Balsamico di alta qualità, utilizzando le proprie materie prime. Infatti, l'azienda si estende su 10 ettari di terreno coltivato a vigneto, prevalentemente di Trebbiano di Modena (uva bianca) e di Lambrusco (uva rossa) nelle qualità di Sorbara, Castelvetro e Ancellotta. Si definisce quindi un'azienda a ciclo chiuso, o a filiera corta poiché tutte le fasi di produzione avvengono sul luogo di raccolta. 





L'Aceto Balsamico è un condimento unico al mondo, prodotto in quantità limitata poiché storicamente legato alle Province di Modena e Reggio Emilia. Pare, infatti, che il microclima di queste zone, con sbalzi termici altissimi fra le caldi estati e i rigidi inverni, permetta ai Mosti di fermentare e maturare ottimamente secondo i metodi tradizionali di produzione. Questa tradizione è ancora viva nella famiglia Leonardi che con pazienza e meticolosa cura riproduce di anno in anno il ciclo di produzione del Balsamico di Modena, con gesti che si ripetono da secoli e che danno vita ad un'emozione sempre rinnovata. Giovanni, Clelia, Francesco e Clara Leonardi, circondati da collaboratori esperti e premurosi, vi accoglieranno nel podere di famiglia, l'Antica Corte dei Campi Macri, per illustrarvi il lungo ed affascinante percorso di vita del nobile Aceto Balsamico


vi chiederete ma come nasce l'aceto balsamico?


Vi sono 6 fasi che costituiscono la formazione di un aceto di qualità pregiata come il Leonardi:


La prima fase riguarda LA VENDEMMIA:
La raccolta dell'uva è ancora eseguita a mano, come vuole la tradizione, selezionando i grappoli migliori delle uve Trebbiano e Lambrusco di Modena. Avviene nei mesi di settembre e ottobre, quando il rapporto tra zuccheri e acidità è più alto ed è una fase molto importante nella produzione dell'Aceto Balsamico di Modena
 poiché la qualità e l'integrità del grappolo sono essenziali prima della pigiatura. L'altra importante operazione è la potatura delle viti che avviene in inverno e da cui dipende la salute della pianta e quindi dei raccolti futuri.

 
La seconda fase LA PIGIATURA delle uve è eseguita con il sistema detto "soffice", per evitare l'eccesso di Polifenoli contenuti nelle bucce, vinaccioli e raspi che rallentano il processo di acetificazione e potrebbero conferire amarezza al prodotto. Il mosto sarà poi filtrato per eliminare le parti solide residue e le impurità.

La terza fase: LA COTTURA Il mosto è cotto entro 24 ore dalla pigiatura per evitare fermentazioni, in caldaie d'acciaio a cielo aperto e a fuoco diretto per 36 - 48 ore, fino al raggiungimento di una concentrazione del 50% e oltre. Si fa bollire il mosto per mezz'ora al fine di sterilizzarlo, ed in seguito si cuoce a temperatura media di 85°C. Il mosto cotto sarà poi raffreddato e lasciato a decantare fino a Gennaio. 

La quarta fase: LA MATURAZIONE Il mosto è posto a maturare in batterie, composte da almeno 9 botti di legno con capacità decrescente, da 180 a 10 litri, ognuna delle quali realizzata in legno diverso (rovere, ciliegio, frassino, castagno, gelso, ginepro, acacia...) e colma solo al 75% della propria capacità. Le batterie sono collocate nei sottotetti poiché lì l'escursione termica è più importante (estate caldissima e inverno gelido). Le botti sono aperte per permettere la concentrazione del liquido, per naturale evaporazione. I segreti dell'invecchiamento sono spesso tramandati di generazione in generazione e quindi non seguono una regola fissa, ogni produttore procede secondo la propria esperienza maturata nel corso degli anni. Le fasi successive descritte avvengono durante il periodo di invecchiamento, che può protrarsi all'infinito!


La quinta fase: I TRAVASI E I RINCALZI Queste due delicatissime operazioni strettamente legate fra loro avvengono in inverno, quando l'aceto balsamico è in letargo a causa del freddo, e quindi l'attività fermentativa è ferma. Il travaso è il trasferimento del liquido da una botte più grande a una più piccola, mentre il rincalzo è il livellamento della botte appena travasata. La prima operazione include quindi sempre la seconda, tranne che per la prima botte, quella più grande, dove si esegue solo il rincalzo con il mosto cotto. Si usano attrezzi specifici per ogni operazione e si procede con un controllo continuo e costante dello stato di salute delle botti e del loro contenuto.
Ed  infine la sesta fase: L'ASSAGGIO: Ogni anno si eseguono esami olfattivi, visivi e gustativi su ogni botte, controllando limpidezza, odore e sapore del liquido. Si usa un contenitore di vetro trasparente e ben pulito e si versa il liquido prelevato dalla botte tramite l'apposita provetta anch'essa di vetro. Per l'analisi visiva, è preferibile usare la luce di una candela per valutare il colore in controluce, la densità e la limpidezza. I parametri olfattivi includono l'intensità, la persistenza dei profumi e l'acidità, mentre al gusto si analizzeranno l'intensità, il sapore, l'armonia tra agro e dolce e l'acidità e si preferirà usare un cucchiaino di porcellana, più adatto a non alterare il sapore. Gli assaggi si compiono lontano dai pasti e diversi degustatori confrontano i risultati per garantire una qualità oggettiva ottimale.



Indicate per: piatti di carne e di pesce (salmone affumicato, crostacei, sushi...), finger foods, antipasti, insalate miste, verdure bollite o grigliate, caprese, riso freddo, frutta , gelati, creme e dolci.


















Le perle di aceto balsamico:


l





















UNA BONTA' UNICA













www.acetaialeonardi.it